Tre segreti per concentrarsi. E cinque musiche che aiutano a farlo

La fine delle lezioni si avvicina. È tempo di esami. Durante il mio Erasmus in Scozia, i miei compagni (quelli italiani) mi prendevano in giro perchè preparavo gli esami di Political Science con il walkman (reperto archeologico, il walkman!) sul tavolo e in cuffia a ripetizione l’album “D’amore di morte e di altre sciocchezze” di Francesco Guccini. «Ma come fai a concentrarti, tutte quelle parole nelle orecchie non ti confondono?». Semplice, dicevo io: le so talmente a memoria che è come non sentire nemmeno una parola. E poi i libri su cui studiavo erano in inglese, mentre Guccini cantava in italiano: nessuna contaminazione. Vent’anni dopo, mi imbatto nelle riflessioni di James Hewitt dell’Hintsa Performance e scopro che, a modo mio, avevo ragione.

Dice Hewitt: la capacità di concentrarsi si basa su tre abilità. La prima: focalizzare quale è la cosa più importante che dobbiamo fare in quel momento, escludendo tutti gli altri pensieri laterali. Se devo finire la relazione, per esempio, è bene che non mi interroghi contemporaneamente su quale sarà il film migliore da proporre per la serata. La seconda: trasformare ogni intoppo, in quello che sto facendo, da una occasione per mollare e distrarmi a una per imparare qualcosa di più. La terza: eliminare ogni forma di distrazione proveniente dall’ambiente circostante. Un rumore, una persona, una vista (della finestra, o della scrivania a fianco).

Eliminare le distrazioni, appunto. Ecco a cosa può servire la musica: a farci concentrare meglio. Purché si scelga la musica giusta.

Prendiamo un lavoro ripetitivo. Per questo vale lo stesso principio degli esercizi aerobici in palestra: una bella musica ritmata è quel che ci vuole. Se invece la vostra è un’occupazione che richiede una certa dose di creatività manuale (ma non troppo intellettuale), allora il sottofondo giusto è quello della musica ambient. Una musica da ascensore, per intendersi.

Veniamo a chi deve scrivere: una relazione, il testo della lezione da fare a scuola, l’ordinazione per un fornitore. Qui gli esperti concordano tutti nel suggerire una musica priva di testi. Le liriche distraggono, anziché favorire la concentrazione. L’ideale è un brano di musica classica.

Continua a leggere

Call Now Button